Natale 2020 Lettera agli amici

Monastero santa Maria degli Angeli, Lugnacco 

Santo Natale del Signore 2020 

“Maranatha,

 Vieni Signore Gesù!”

Cfr 1Cor 16,22; Ap 22, 20

Carissimi amici,

vi raggiungiamo in questo Avvento nuovo.

Nella Prima Domenica con alcuni di voi abbiamo vissuto una giornata di Ritiro a distanza e abbiamo scoperto – ancora una volta ma è sempre la prima!- che la Trinità nel Figlio tocca tutte le dimensioni della nostra esistenza: il tempo, lo spazio, la carne.

E ciò che è toccato, è trasformato. Tutto è nuovo! Anche nel dramma che stiamo vivendo?

Ve lo diciamo con tutta la voce: Sì! Assolutamente sì. 

Il desiderio grande di Dio è vivere con noi, farsi pellegrino in noi, porre la Sua tenda nei nostri affetti, nel nostro lavoro, nella nostra salute, nella nostra precarietà. Saremo Suoi? O saremo estranei?

Entreremo nella carne di Dio, nella bellezza di un’esistenza abitata da Lui? Protesteremo perchè i nostri schemi saltano? Quante certezze ha fatto crollare il Covid, come ci siamo scoperti piccoli! Che questa vulnerabilità possa lasciarci toccare, guarire, plasmare; che il Signore possa attraversarci in lungo e in largo e stare con noi, anche nel dolore e nella penuria. 

Cosa dirvi di noi?

 

Il Monastero sente suonare il campanello molto meno nell’ultimo mese, ma la tecnologia ci ha permesso di continuare quasi tutto. Dalla fine del primo lockdown all’inizio del secondo abbiamo potuto accogliervi all’aperto per l’accompagnamento spirituale e sorriderci sotto la mascherina, continuando a camminare insieme anche nelle belle giornate di Ritiro sui nostri sentieri. L’acqua – grazie ad Angelo e ai suoi amici – non è mai mancata nell’orto, così abbiamo potuto seminare di più e aiutare diverse famiglie in difficoltà. Grazie a chi ha sbloccato il cancello, pulito il frutteto con una gioia che ci commuove, a chi ha tagliato la legna e a chi l’ha accatastata, agli architetti che progettano, a chi ci ha regalato il frigo, a chi saluta a suon di clacson, a chi ci ha preceduto in Dio, come don Cirillo Longo che ha esultato prima di incontrare il suo Signore.  

Grazie a chi si preoccupa per la nostra salute, a chi dice: “Voi non disturbate mai, chiamate quando volete” se il PC fa le bizze. Grazie ai catechisti che si inventano 1000 modi per stare vicino ai bambini e ci coinvolgono. Grazie a chi condivide la vita con noi perchè l’ascolto rimane uno dei privilegi della nostra vocazione. Grazie in particolare a medici e infermieri, davvero non disturbate mai, grazie perchè anche mentre scriviamo state dando la vita per i fratelli (e no, non è solo il vostro lavoro).

Grazie per l’Adozione del Monastero, ci è chiaro che esserci è dono vostro, siete stati talmente preziosi, vi sentiamo parte, speriamo di farvi sentire parte di tutto questo…siete Provvidenza più di quanto potremmo mai dirvi: GRAZIE!

Grazie per questa comunione che ci custodisce, per questa fraternità che non meritiamo ma che fa sorridere il cuore di san Francesco. Siate benedetti e benedicenti, nel Santo Natale del Signore nostro.

Con voi, cantando o piangendo, diciamo insieme: Vieni Signore Gesù!

Le vostre sr Serena sr Valentina                                          

    Per aiutarci con l’Adozione del Monastero:

Famiglia Monastica Francescana – Banco Posta IBAN  IT18 B076 0101 0000 0008 5129 104


Monastero di Lugnacco